martedì 1 aprile 2014

Pota! che botta di Clusone!


Insieme alla piacevole carta della Pineta di Clusone incastonata tra bellissime montagne, ci porteremo a casa l'immagine dell'agricoltore agricolo che alle 10 di mattina spargeva allegramente il letame sui prati con un incredibile attrezzo formato da una rete da letto rovesciata, tenuta a terra da 2 tronchi, ricoperta di letame e trascinata dal trattore. Peccato non ci siano foto. Per alcuni quest'uomo è già un guru, sicuramente un opinion leader!

Venendo alla gara: la carta era bella, i percorsi non troppo difficili (certamente più interessanti del sabato se è permesso dire > SG 0 - PMG 1), molto filanti ma senz'altro divertenti. Grandioso rientro alle gare del Bardo che a più di un anno dall'ultima apparizione, si ripresenta in grande spolvero battendo il suo Maestro in M35.

In MA risultato insperato per Cosimo che prima della gara, avendo la caviglia dolorante, preferisce non riscaldarsi per paura di farsi ancora più male e dover rinunciare alla gara. D'altronde seduti su un sasso al sole si stava così bene e ci si scaldava senza grossi patemi. Poi in bosco è andato tutto bene, gara pulita senza grossi errori; raggiungere alcuni concorrenti davanti ha reso la gara molto meno divertente ma gli ha permesso di piazzarsi al 4° posto...



1 commento:

Larrycette.com ha detto...

Quanto ci patisco di non aver visto l'«agricoltore agricolo», quanto!